Checkmail: chi controlla chi?

Che rapporto hai con le tue email? Le odi ma in realtà non puoi fare a meno di controllarle ogni 3 minuti?

Oppure non sei nemmeno tu che le controlli ma è il suono della notifica che ti avvisa, ogni 4 minuti che è arrivata una nuova mail?

 

Prova a riflettere se questo sistema ti fa stare bene perché ti permette di avere il controllo o se invece è uno stress?

 

Se lo vivi come uno stress puoi fare 2 cose:

 

1) se fai checkmail ogni 3 minuti: puoi decidere solo alcuni momenti della giornata in cui controlli la mail. All'inizio sarà difficile perché ti renderai conto che il controllo compulsivo dell'inbox non è legato alla reale urgenza di essere informato su qualcosa ma ha a che fare più con una specie di dipendenza.

 

2) se vivi con l'inbox aperto e vieni continuamente distratto dal suono della notifica, chiudi il client o disattiva le notifiche e, come prima, decidi solo alcuni momenti della giornata dedicati all'apertura delle mail e alla gestione dell'inbox.

 

Cerca di essere costante perché è un cambio radicale di abitudini e ti ci vorranno almeno 3 settimane per instaurarla! Ma ne vale la pena!

 

Ale

Scrivi commento

Commenti: 0