Step 1: “Fare un reset della mia esistenza, trovare la felicità, brillare”: e se comincio dall'armadio?

Mettere a posto l'armadio non ha niente a che vedere con i vestiti

E tanti saluti anche al 2017! Non sono sicura di sentire già le influenze benefiche di Giove, Urano e Saturno che quest’anno mi dicono saranno in posizione superfavorevole per noi della Vergine, ma sono fiduciosa e visto che sono bella riposata e ho stranamente più energia del solito decido di tirare fuori dal freezer una vecchia idea: voglio risistemare il mio armadio, anzi ti dirò di più, voglio rinfrescare completamente il mio guardaroba. Ahhhh magari già ti immaginavi che volessi cambiare casa, partire per fare il giro del mondo, o prendere una laurea in egittologia e invece no, voglio “semplicemente” rinnovare il mio guardaroba e riordinare da cima a fondo il mio armadio. Se potessi farei anche un bell’armadio a muro (avrei già fatto un progettino…), ma quest’anno accidenti ancora no, è fuori budget.

 

Viaggio minimo senza spendere troppi soldi: come ti scongelo una vecchia idea e parto all’avventura seguendo le correnti sottomarine chiuse nei miei cassetti.
Viaggio minimo senza spendere troppi soldi: come ti scongelo una vecchia idea e parto all’avventura seguendo le correnti sottomarine chiuse nei miei cassetti.

Lasciare andare il passato

Lo confesso, sono una superordinata (come vuole il mio segno d'altronde) e il mio armadio non è mai stato “un problema” eppure anch'io come tutti, qualche “cadavere” ce l’ho, qualche reperto del pleistocene che si aggira fra i cassetti ogni tanto mi capita di vederlo, ma quest’anno basta, ho deciso che voglio lasciare andare il passato e accogliere il futuro come dicono in maniera poetica tutti i manuali che si occupano di space clearing dalla Karen Kingston alla Marie Kondo.  Perché di questo si tratta, rifare l’armadio non è un esercizio per casalinghe disperate, ma una pratica detox molto potente, quasi una psicoterapia.

 

Non so se capita anche a te, ma vedo che “crescendo” (prego notare l’eufemismo), quella bella elasticità, morbidezza e fluidità di quando eravamo bambini, liberi di esprimerci in ogni direzione, si va un po' perdendo. Dicono che sia così anche per le case, anche loro finiscono per indurirsi come la nostra schiena, le nostre arterie, le nostre ginocchia e invece è importante che all'interno dei nostri appartamenti ci sia un buon flusso per evitare che diventino bloccati, datati, come può succedere anche alle idee e agli schemi mentali. Meglio aprire le finestre e fare entrare un po' d’aria fresca ogni tanto, meglio rimettere in circolo un po' di energia e sentire che siamo vivi. Idem per l’armadio, che è un pezzo fondamentale della nostra casa, un vaso comunicante fra dentro e fuori

Ritrova la tua felicità

Abiti, abitudini, abitare. C’hai fatto caso che hanno la stessa radice etimologica (habeo = avere)? È tutta roba che ci mettiamo addosso, tutti i nostri strati protettivi: casa, vestiti, abitudini sono l’espressione visibile della nostra personalità, che non credo sia qualcosa di stabile e di immutabile, anzi, proprio il contrario. Per questo bisogna rinfrescare, rinnovare e far girare l’aria per non rischiare di irrigidirci in un personaggio che magari ci annoia o non ci emoziona più. Certo non morirò se il mio armadio è in disordine o se gli abiti che ci sono dentro non mi danno gioia, ma io non voglio solo dare una pulitina, mettere a posto e tac… trovare tutto in un nanosecondo.

 

Come dice bene la Kondo, io voglio anche e forse soprattutto “ardentemente cambiare la mia situazione attuale, resettare la mia esistenza, trovare la felicità, brillare”.  E non è così anche per te? Sì certo è figo avere subito a portata di mano quello che cerchi e avere i cassetti da far invidia alla tua migliore amica o superare a destra persino tua suocera, ma io sto parlando di qualcosa d’altro.  Se ancora non lo sai, rimettere a posto l’armadio è quasi una pratica spirituale che ti può dare incredibili soddisfazioni e aiutarti non poco a fare dei bei salti in avanti. Prima di partire, come spesso accade per le cose importanti, può capitare che ci voglia un lungo periodo di “incubazione” in cui sembra tutto fermo, il solito tran tran, una calma piatta che sembra non sfoci in niente, invece sotto il pelo dell’acqua ci sono delle correnti sottomarine che si muovono e non sappiamo dove ci porteranno.

 

Ma tutto questo per un semplice cambio armadio

 

To be continued...

 

Anna

Scrivi commento

Commenti: 0